Deviant Login Shop
 Join deviantART for FREE Take the Tour
×

:iconkamelotrealm: More from KAMELOTrealm


More from deviantART



Details

Submitted on
April 30, 2008
File Size
6.0 KB
Thumb

Stats

Views
229
Favourites
1 (who?)
Comments
8
Downloads
1
×
Anathema di sottofondo, un Negroni e una Ceres in circolo.
Forse solo così sono davvero in grado di essere sincera con me stessa.
No, nulla è falsato dall’alcol, non è quello che mi spinge a scrivere queste righe. Nè ne altera il contenuto.
Quello che sto per buttar giù non è uno sfogo del momento, o almeno non solo.
Sono pensieri di mesi e mesi ormai, ora più che mai amplificati da quello che sta succedendo intorno a me.
Qualche tempo fa parlavo di pensieri, problemi sotterrati e malcelati. Dicevo che questi, un giorno, presto o tardi, in un modo o nell’altro, sarebbero tornati a tormentarmi, se così si può dire, sarebbero tornati e io avrei dovuto farci i conti.
Quindi eccoci qui.
Forse è solo uno dei tanti nodi nella mia testa.
Forse invece è quello che ho sempre saputo, sin dall’inizio, seppur travisato in un primo momento.
So solo che ormai è un chiodo talmente conficcato nella mia testa da non poter essere ignorato, dovesse costarmi la poca sanità mentale che mi resta.
Eccoli di nuovo, la bella e la bestia.
Ma nessun lieto fine per me, il mostro.
Solo un ruolo più o meno secondario nella vita della mia Bella.
Pensavo oggi che un giorno sarò là, a cantare al matrimonio del mio migliore amico, che corona finalmente il suo sogno di sempre sposandosi con la sua principessa.
E io sarò nascosta in un angolo, a cantare piangendo e sanguinando dal cuore che da un lato gioisce, dall’altro muore.
Tutto quello che voglio, davvero, è che tu sia felice, anima mia.
Vorrei vederti sorridere sempre, vorrei saperti al sicuro da questo mondo che non ti merita.
Vorrei esserci stata quando hai pianto, vorrei averti tenuto stretto tra le mie braccia quando ne avevi bisogno, ma io ero lontana.
Vorrei essere in grado di darti quello che ti meriti, vorrei non essere tanto egoista quanto sono, vorrei che tu mi lasciassi andare, vorrei che tu non mi lasciassi mai.
Se ti mancasse il respiro ti donerei tutta l’aria che ho nei polmoni, se ne avessi bisogno ucciderei per te, morirei per te, vivrei per te.
Sento il tuo nome bruciarmi nel petto, quasi fosse stato marchiato a fuoco nel mio cuore il giorno in cui sono nata.
Sei la persona che ho aspettato per tutta la vita, sei il migliore amico che io abbia mai avuto, sei il pezzo mancante della mia anima, l’unico che abbia saputo colmare il vuoto che sento dentro.
Vorrei sapermi lo stesso per te anche se so che questo non è possibile, non in questo mondo, non in questo tempo.
Ti reggevo la testa e mi sembrava di star soffocando.
Mi stringevi tra le braccia e avrei voluto che quell’istante non finisse mai.
Ma probabilmente era più l’alcol che la tua testa a spingerti a dimostrarmi tanto affetto.
Ho infilato il tuo maglione e ho aspirato con avidità il tuo profumo.
Ho appoggiato le mie dita sulle tue labbra e le ho sentite bruciare.
Ho assaporato il tocco delle tue mani sulla mia pelle, ho desiderato che non si allontanasse mai.
Ho silenziosamente goduto e sofferto per la tua presenza nella notte, solo pochi centimetri a dividerci l’uno dall’altro.
Ho desiderato di stringere forte la tua mano e non lasciarla fino al risveglio, avrei voluto percepire la tua presenza vivida anche nei miei sogni distanti.
Ti ho guardato dormire e mi sono nutrita di questa semplice visione.
Ho baciato la tua fronte desiderando di non staccare mai le mie labbra dalla tua pelle.
Ogni tocco è benedizione e tortura, ogni abbraccio un tizzone ardente che eccita la fiamma dentro il mio petto.
Le sensazioni sono ancora così vivide che se chiudo gli occhi mi sembra di essere ancora stretta nel tuo abbraccio, la fiamma mi consuma tanto da togliermi il respiro ogni secondo in cui tu non ci sei.
La lontananza è insopportabile e brucia, vorrei rapirti e averti sempre con me, per me, solo per me.
Ma un sorriso impresso su una foto mi torna improvvisamente alla memoria, quasi frena i miei pensieri, il senso di colpa, di inadeguatezza e l’egoismo mi fanno vergognare di me stessa, dei miei pensieri, dei miei desideri.
Vi vedo felici insieme, perfetti nella vostra unità.
E ancora una volta mi sento di troppo, un’appendice nata già morta.
Anche se nei miei sogni, nella mia testa, i nostri nomi sono stati uniti nel giorno della nostra nascita, un legame indissolubile che stringe a tal punto da sembrarmi talmente ovvio, tanto segnato dal destino che mi sembra stupido, insensato, quasi inconcepibile pensarla diversamente.
Eppure mi sento ugualmente anche dicendo il contrario.
Vorrei liberarmi da questa maledizione che forse ci condannerà a restare divisi, vorrei crederci e poter davvero sperare che un giorno diventi realtà.
Per una volta ci vedo chiaro, per la prima volta non sento confusione nella mia testa.
Solo vorrei poter essere lei, vorrei poterle dire quanto ti sta facendo del male, vorrei poterle fare cambiare atteggiamento in modo che il sorriso potesse tornare sul tuo viso.
Vorrei che lei fosse tutto quello che tu desideri, vorrei che finalmente ti sentissi davvero felice con lei, vorrei che ti sentissi completo, appagato, vivo, benedetto dalla sua presenza.
Vorrei che lei capisse quanto stia buttando al vento, vorrei che si rendesse conto che ti sta consumando, lentamente corrodendo fino a ridurti in cenere, vorrei che lei vedesse tutto il male che ti ha fatto, vorrei che rimediasse in ogni modo possibile.
E allora io potrei convincermi che no, non è il mio il nome impresso a fianco del tuo, non sono io l’altra metà della mela, non sono io la persona a cui doneresti il tuo cuore senza esitazione.
E pur soffrendo, pur finendo in pezzi per l’ennesima volta, raccogliere i cocci taglienti sarebbe un dolce morire.
Una pagina del mio diario. E' qualcosa di molto importante per me.
Tanto non lo leggerà mai nessuno, quindi non mi aspetto commenti.

Dedicato alla persona che mi ha rubato l'anima. Vorrei poter dire anche il contrario.
Add a Comment:
 
:iconnetvampyre:
Netvampyre Featured By Owner Aug 7, 2008
"Sono pensieri di mesi e mesi ormai, ora più che mai amplificati"


Riusciresti a immaginare di poter sostituire la parola mesi con anni? Potresti poi misurarne il peso su di un'anima?
Hai parole di certezza, parole di assoluto, ma non bruciare.. non fino all'ultimo grammo della tua anima, credimi...
Reply
:iconkamelotrealm:
KAMELOTrealm Featured By Owner Aug 8, 2008  Hobbyist General Artist
Non riesco a capire cosa intendi..
Reply
:iconnetvampyre:
Netvampyre Featured By Owner Aug 8, 2008
Che ci metti l'anima in certe cose, questo si capisce ;)
Reply
:iconkamelotrealm:
KAMELOTrealm Featured By Owner Aug 8, 2008  Hobbyist General Artist
Sì, e decisamente troppa anima.. la rivoglio indietro.
Reply
:iconnetvampyre:
Netvampyre Featured By Owner Aug 8, 2008
Bella frase ;)
Reply
:iconkamelotrealm:
KAMELOTrealm Featured By Owner Aug 8, 2008  Hobbyist General Artist
Già..
Reply
:icondeddeee:
deddeee Featured By Owner Jun 8, 2008
Io l'ho letto, e ho pure pianto.
Complimenti, davvero. Te lo favvo, anche se e' davvero poco.
Reply
:iconkamelotrealm:
KAMELOTrealm Featured By Owner Jun 9, 2008  Hobbyist General Artist
Wow grazie.. è già tanto che qualcuno l'abbia letto quindi non ti preoccupare :D grazie mille per il fav, davvero! :heart:
Reply
Add a Comment: